]
SPOrt main page

Project People Public. Outreach Links BaR-SPOrt



Documents Work area

and

 
Ci vediamo in TV
Che cosa: Sport per il cosmo
Quando: mercoledì 17 ore 19.30 e in replica giovedì 18 dicembre dicembre ore 24.30/9.00/12.30/15.30  
Dove: MT Channel-Sky
Chi:  Riccardo TASCONE Dirigente di Ricerca CNR - IEIIT, Torino
Per informazioni:  www.ieiit.cnr.it

Trascrizione dei contenuti del filmato



Giornalista
Questi strani oggetti metallici sono i prototipi di pezzi meccanici ad altissima precisione, destinati ad essere portati nello spazio e installati a bordo della Stazione spaziale internazionale.
Un ambizioso progetto, finanziato dall'Agenzia Spaziale Italiana, riunisce le principali risorse di ricerca del nostro paese. Si chiama SPORT, acronimo di Sky Polarization Observatory, e produrrà uno strumento di studio del cosmo molto efficiente.

Riccardo TASCONE
Questo è un progetto di astrofisica finanziato da ASI, dove sono coinvolti diversi istituti del Cnr e di Università italiane. In particolare il promotore è l'Istituto di Astrofisica del CNR, lo IASF.
Noi come ingegneri ci occupiamo della realizzazione del radiometro. Il radiometro altro non è che una antenna atta a ricevere la radiazione diffusa del cielo.

Giornalista
Questa radiazione di fondo è quanto di misurabile ci resta del Big Bang, il fenomeno all'origine della nascita delle galassie. Nei laboratori dell'Istituto di Elettronica e di Ingegneria dell'Informazione e delle Telecomunicazioni. si progettano i componenti del radiometro, destinato a ricevere la radiazione elettromagnetica, scomporla nelle sue principali componenti, ed elaborarle.
Il compito degli scienziati non è semplice.

Riccardo TASCONE
Le precisioni di realizzazione devono essere dell'ordine di cinque/dieci micron, quindi questo vuole dire che il pezzo deve essere realizzato con meccanica di alta precisione, ed interventi sperimentali successivi non sono permessi.

Giornalista
I dati ricevuti simultaneamente dallo spazio sono cosi' tanti che è ancora impossibile, nonostante la potenza delle nuove tecnologie, elaborarli direttamente in forma digitale.
Tutto è affidato quindi alla perfezione di funzionamento di questi componenti metallici.
L'Istituto ha sviluppato al suo interno anche i software con cui progettarli. Si parte dal definire il comportamento elettromagnetico di ogni pezzo, e dal modificarne di conseguenza la forma geometrica, fino a ottenere il risultato voluto.

Riccardo TASCONE
Una volta definita la geometria, e quindi anche, diciamo, tutto quello che è di natura prettamente meccanica, vengono eseguiti dei disegni meccanici e, appoggiandoci a dei laboratori che eseguono lavorazioni di alta precisione residenti nell'area piemontese, arriviamo alla definizione finale e quindi alla realizzazione del pezzo.

Giornalista
I componenti tornano quindi in laboratorio per le verifiche e le misurazioni necessarie.
Lo strumento, completato entro il 2005, sarà portato nello spazio da uno Shuttle e montato sulla Stazione Spaziale Internazionale. Il suo lavoro di osservazione del cosmo, che durerà almeno diciotto mesi, sarà prezioso per acquisire nuovi dati sull'origine delle galassie e sulla nascita del nostro universo.
torna all'inizio torna all'inizio
Pagina originaria: http://150.146.47.106/ufficiostampa/documenti/mtfilmati/8.html
Last updated: 25 February 2004, nicastro at pa.iasf.cnr.it